Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.

STALKING

Quando il rifiuto
di essere rifiutati
conduce alla violenza

Alessandra Barsotti

Giada Desideri

  • Disturbi
  • FOBIE E OSSESSIONI IN GRAVIDANZA
Dic07

FOBIE E OSSESSIONI IN GRAVIDANZA

Categories // Disturbi

“Per gli ossessionati non c’è scelta: l’ ossessione ha già scelto per loro, prima di loro” E.M. Cioran

 

Cercare di limitare i rischi, tentando di prevenirli, è il modo migliore per renderli più minacciosi. 

 

La notizia di essere “in stato interessante” può rappresentare per  una donna un cambiamento a partire dall’esatto momento in cui realizza quella che da quel momento in poi sarà la sua condizione. Racchiuse dentro l’arrivo di questa notizia ci sono tantissime emozioni, sfaccettature differenti in relazione a tanti fattori differenti che sarebbe riduttivo riassumere. A noi interessa in questo testo ciò che c’è di “malato”  in come una donna inizia a vivere questa notizia che nella prima fase è soltanto un inizio di cambiamento. La donna però si ritrova a vivere una delle condizioni più difficili “l’attesa” di un qualcosa che arriverà, in questo caso di qualcuno che arriverà.

 

L’istinto di protezione, la paura, può portare all’innescarsi ad esempio di una fobia particolare la paura di essere contaminata dal virus della toxoplasmosi, possibile causa di malformazioni nel feto. 

 

La persona può così iniziare a proteggere se stessa per proteggere il suo bambino attraverso una serie di gesti, che potrebbero essere definiti se ripetuti ed esagerati dei veri e propri rituali che potrebbero così innescare la trappola del controllo troppo riuscito del quale non riescono più a fare a meno.

 

Lascia un commento

Please login to leave a comment. Login opzionale sotto.

Il Racconto di Casi

Come Curare...

Disturbi